Giovedì, 20 Settembre 2018

Gela, nato bambino dal sesso non chiaro

Saranno necessari esami in laboratorio per stabilire se è maschio o femmina: il neonato è stato trasportato a Palermo. Il primario: «Occorre comprendere se l’ambiguità sia frutto di una malformazione genetica oppure sia dovuta a un fattore esterno»
Sicilia, Archivio

GELA. È nato da un parto spontaneo ma per conoscere il suo sesso bisognerà attendere l’esito dell’esame di laboratorio. Un raro caso di malformazione neonatale si è verificato a Gela. Il primario del reparto di Ostetricia e Ginecologia del presidio ospedaliero Vittorio Emanuele, Michele Palmeri, ha confermato la rarità della malformazione.
Secondo i medici del punto nascita il bimbo è nato con genitali ambigui. Una patologia rara che, secondo le statistiche, si verifica ogni cinquemila parti. Il neonato è stato trasferito presso un centro specialistico di Palermo, dove i medici nei prossimi giorni dovranno stabilire l’esatto sesso. Figlio di una giovane coppia, venuto alla luce grazie a un parto spontaneo, il piccolo gode di ottima salute.
SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA LA VERSIONE INTEGRALE DELL’ARTICOLO

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X