Giovedì, 15 Novembre 2018

Cita la concorrenza, censurato spot con Scarlett Johansson

Porte sbarrate per uno spot al
Super Bowl con protagonista Scarlett Johansson: la pubblicità
in questione riguarda la SodaStream,
azienda israeliana che
produce apparecchi per realizzare in casa bibite gassate. Nello
spot, che sarebbe dovuto andare in onda durante il match di
domenica prossima, si vede una sensuale Scarlett Johansson che
si prepara una bibita gassata a casa e per sottolinearne la
bontà alla fine dice: «Sorry, Coke and Pepsi» (Mi dispiace
CocaCola e Pepsi).
Nulla di straordinario apparentemente solo che Fox, che
trasmetterà il Super Bowl, si è rifiutata di mettere in onda
il breve filmato. Secondo quanto riporta la stampa, a finire
sotto accusa non è la sensualità troppo audace dell'attrice,
bensi la frase finale.
Il network sostiene che "Sorry, Coke and
Pepsi" deve essere eliminato per poter trasmettere la
pubblicità.
«Di cosa hanno paura? - hanno chiesto i vertici della
SodaStream -. Quale inserzionista in America non tira in ballo la
concorrenza? Queste sono cose che ci si aspetta dalla Cina non
dagli Stati Uniti».
Di fatto, affermano invece i critici, tratta di una frase che
presuppone la superiorità delle bevande realizzate con
SodaStream, senza però fornire elementi concreti, e pertanto
non rispetta le regole della pubblicità comparativa.
I due giganti delle bollicine da sempre spendono milioni di
dollari per i loro spot al Super Bowl e quest'anno la Pepsi
sponsorizzerà tutto il secondo tempo.
Intanto, anche se lo spot originale non andrà mai in onda,
è già finito su YouTube ed è stato visto da un milione e
300 mila utenti. Sopra le immagini.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X