Mercoledì, 26 Settembre 2018

Decreto Milleproroghe, Gal: "Il governo intervenga sui rifiuti in Sicilia"

PALERMO. Il governo metta in campo una serie di misure per far fronte all'emergenza rifiuti in Sicilia. È quanto chiede il senatore del gruppo Grandi Autonomie e Libertà, Giuseppe Compagnone, in un ordine del giorno presentato al dl Milleproroghe che verrà discusso in Aula.  «Considerato il ritardo dell'attivazione della procedura di valutazione ambientale strategica che ha causato il mancato completamento del Piano di gestione dei rifiuti e l'accertato interesse della malavita organizzata per i flussi di risorse pubbliche e private connesse al ciclo integrato dei rifiuti l'ordine del giorno - spiega Compagnone - impegna il governo ad assicurare che i provvedimenti di autorizzazione degli impianti già adottati da parte del commissario delegato devono essere preceduti dall'attestazione di conformità che l'autorità ambientale della Regione Siciliana deve rilasciare rispetto al parere di compatibilità ambientale». L' odg impegna il governo a imporre alla Regione Siciliana « al fine si assicurare il rispetto del principio 'chi inquina pagà di valutare l'efficacia e la validità delle garanzie finanziarie per ogni impianto di trattamento e di scarica in esercizio».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X