Mercoledì, 21 Novembre 2018

Il Lodi-bis funziona, i rossoblù ripartono e vedono la salvezza

Il regista protagonista: prima fa segnare Bergessio, poi chiude la partita dal dischetto. Palo di Barrientos

CATANIA. Basta Lodi per restituire anima e gioco al Catania. Il napoletano, appena arrivato dal Genoa dopo un semestre grigio, già alla vigilia della partita aveva ricevuto l'oneroso incarico di salvatore della patria. E con umiltà e naturalezza, il numero 10 rossazzurro si è immediatamente inserito nei meccanismo un po' arrugginiti e prevedibili del centrocampo etneo. Ha preso per mano la squadra, non ha sbagliato neanche un tocco ed ha vinto la sua scommessa col passato. Un assist, un gol, un palo: basta questa telegrafica sintesi per poter individuare in Lodi non solo il motivo della ritrovata vittoria del Catania e della migliore prestazione in questo campionato, ma anche l'incontrastato protagonista in campo.
Il Catania è tornato, quasi a sorpresa, perché le pause di campionato spesso hanno effetti negativi, ai livelli della squadra che fu di Montella: compatto, ma elastico, essenziale e attento in difesa, pronto ad allungarsi in modo corale nelle ripartenze. Un po' lezioso, a tratti, quando nell'area di rigore avversaria si attarda in fraseggi fin troppo da accademia, quando sarebbe senz'altro meglio andare al sodo. Il 2-0 ci sta tutto, anzi poteva essere ancora più vistoso se in almeno due-tre occasioni Bergessio e Barrientos non avessero lasciato all'altro l'onore della conclusione, consentendo poi recuperi in extremis della difesa avversaria.


UN SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI CATANIA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X