Rapina in una tabaccheria di Verona, arrestato un siciliano

VERONA. I carabinieri di Verona hanno arrestato un milanese di 55 anni e un siciliano di 28 anni per aver commesso una rapina ai danni di una tabaccheria della provincia di Verona.  I due con la minaccia di una pistola semiautomatica hanno costretto il titolare a consegnare l'incasso della giornata. Mentre un bandito faceva da palo, seduto nell'auto all'interno dell'auto, l'altro, il milanese già arrestato in passato, è entrato nella tabaccheria con un casco in testa, guanti alle mani e spianando la pistola gli ha intimato di consegnare l'incasso. Presi i soldi il malvivente e' fuggito. I guanti bianchi e il casco utilizzati dal rapinatore lo hanno però tradito. Un militare, infatti, visti i due oggetti nelle telecamere a circuito chiuso si è ricordato di averli visti nel baule di un'auto che aveva fermato in mattinata. Le indagini, fatte anche l'analisi dei tabulati telefonici, hanno portato ad individuare i malviventi nei cui confronti la magistratura scaligera ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per rapina aggravata in concorso e porto abusivo di arma clandestina.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati