La giarrettiera in origine utilizzata dagli uomini

PALERMO. Nonostante nell’immaginario collettivo sia identificata con la biancheria intima femminile ed in particolare con quella indossata nelle augurali ricorrenze del Capodanno e del matrimonio, in origine, la giarrettiera era in cuoio e riservata all’uomo. L’avvento dell’elastico l’ha resa marginale ma, nei secoli, ha tenuto su le calze della migliore nobiltà. Nel Medioevo è esistito, addirittura, un ordine cavalleresco, chiamato il Nobilissimo ordine della Giarrettiera, il cui capo era in sovrano del Regno Unito che aveva la giarrettiera nel simbolo e i suoi membri la indossavano nelle cerimonie solenni. Anche Carlo Magno, riferiscono gli storici, indossava la giarrettiera. Solo nel 1200 divenne parte integrante dell’abbigliamento femminile, nel diciottesimo secolo fu accessorio da sfoggiare con pizzi e merletti, fino al suo tramonto a causa dei collant.

MI. AV.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati