Iachini: bisognava stare più attenti

Sicilia, Qui Palermo

PALERMO. È tanta l'amarezza nel dopo partita sul volto del tecnico rosanero Iachini. Sicuramente la sua squadra non ha espresso un gran gioco, ma di fronte ha avuto un Lanciano molto quadrato che ha avuto l'unica sbavatura sul gol del vantaggio di Belotti, arrivato su un calcio d'angolo. A caldo in sala stampa Iachini ha dei dubbi sul gol del pareggio di Turchi, reo di aver controllato il pallone con un braccio ma, tolto l'episodio, al tecnico rosanero non è piaciuto l'approccio dei suoi alla gara nel primo tempo. «Dovevamo fare una partita diversa, come l'avevamo impostata in settimana - osserva -. Dovevamo essere più svelti nel possesso palla e nella gestione della palla ma così non è stato favorendo le caratteristiche del Lanciano che ci ha aggredito negli spazi con ripartenze molto veloci. Sicuramente dopo il gol di Belotti che è arrivato su un calcio da fermo ci aspettavamo la loro reazione, anche dopo l'ingresso di Plasmati. Loro si sono sbilanciati tantissimo cercando sempre le spizzate con lanci lunghi dalla difesa e questo era prevedibile. È stato un peccato prendere gol in questa maniera, su un calcio di punizione nei minuti finali; dovevamo essere più alti e non fare ingenuità ma cosi non è stato. Il fallo della punizione è stato troppo frettoloso. Rivedendo le immagini il fallo di mano di Turchi era netto, peccato perché avevamo controllato bene la gara».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati