Palermo, operatore del 118 minaccia il direttore della Seus Vinciguerra

PALERMO. Un operatore del 118 stamattina ha aggredito verbalmente e minacciato il direttore generale della Seus, la società cogestore del servizio di emergenza- urgenza in Sicilia. È accaduto presso la sede di Palermo dell'Upp, nei locali dell'ex ospedale Guadagna in via Villagrazia, dove sono poi giunti i carabinieri. Il dipendente della Seus - accompagnato dalla moglie e dal figlio - aveva chiesto e ottenuto di parlare con il dg Giorgio Maria Vinciguerra per protestare contro il suo trasferimento di sede, stabilito dalla Seus in ottemperanza a quanto previsto dalla graduatoria generale. Durante l'incontro, che si è svolto
alla presenza pure di altri funzionari della Seus, l'operatore del 118 ha perso la calma e inveito contro il direttore generale, colpendo a calci e pugni alcuni oggetti. 


A quel punto Vinciguerra ha fatto chiamare una pattuglia dei carabinieri, «ma subito dopo l'operatore mi ha minacciato di morte e poi è andato via dall'Upp», sottolinea il direttore generale della Seus. 


«Ho già raccontato l'accaduto alle forze dell'Ordine giunte nei nostri uffici e sporgerò formale denuncia nei confronti dell'operatore - aggiunge -. Siamo sempre disponibili al confronto con i nostri dipendenti per ascoltare e valutare le loro istanze, ma tutto deve avvenire sempre all'insegna della civiltà e non con atti inqualificabili e gravi come quello di
oggi».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati