Marino: gruppo Catanzaro? Tracotanza dai gestori della discarica

PALERMO. "Ritengo che la tracotanza assunta da gestori privati di discariche, non esercenti una mera attività di impresa, ma concessionari di un servizio pubblico, spesso in regime di monopolio nei territori di pertinenza, abbia superato ogni limite, che questa amministrazione, a differenza del passato, non è disponibile ad accettare". Lo scrive in una nota l'assessore regionale all'Energia, Nicolò Marino, riferendosi al gruppo Catanzaro Costruzioni Srl dell'imprenditore Giuseppe Catanzaro, vice presidente di Confindustria Sicilia, che nei giorni scorsi ha preannunciato una querela proprio nei confronti del componente della giunta Crocetta.
"Chiuderemo presto con il passato - aggiunge Marino – non accadrà più che l'amministrazione della cosa pubblica in Sicilia determini condizioni di oligopolio o monopolio privato nel  'pubblico servizio' della gestione delle discariche: anzi, si stanno valutando gli atti amministrativi che hanno scelleratamente consentito questa anomalia del sistema. Per il presente non potranno più essere mantenute in Sicilia discariche non dotate di impiantistica secondo quanto previsto dalle direttive comunitarie esistenti, pena la revoca delle autorizzazioni rilasciate".
Il gruppo Catanzaro gestisce la discarica di Siculiana.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati