Caltanissetta e Gela, impennata di attentati inciendiari

Sicilia, Archivio

CALTANISSETTA. Impennata di attentati incendiari nel nisseno. Due le auto in fiamme fra Caltanissetta a Gela. Nel capoluogo di provincia è stata data alle fiamme, poco prima dell’una, un’Alfa Romeo, appartenente ad un impiegato di 56 anni. L’auto era parcheggiata in Largo Barile. Fra le cause del rogo, non è escluso che possa essersi trattato di un corto circuito.
A Gela, invece, poco dopo le due, le fiamme hanno danneggiato, in via Lecce, una Fiat Punto appartenente ad un disoccupato di 38 anni. Nessun dubbio, in questo caso, sulla matrice dolosa del rogo. I vigili del fuoco, hanno rinvenuto, su uno specchietto retrovisore esterno, appesa con un filo una bottiglia in plastica presumibilmente contenente del liquido infiammabile. In entrambi i casi, gli incendi sono stati domati dai vigili del fuoco. Indaga la polizia. A Gela, in appena tre giorni, sono state incendiate tre auto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati