Galliani, addio al Milan: "Mi dimetto per giusta causa"

L'ad ha confermato la volontà di lasciare il club dopo 27 anni a prescindere dall'accordo sulla buonuscita. "Ho subito un grave danno alla reputazione"

MILANO. «Con o senza accordo sulla buonuscita, mi dimetterò per giusta causa fra pochi giorni, forse aspetto la partita di Champions contro l'Ajax». Lo ha detto all'Ansa, l'ad del Milan, Adriano Galliani, spiegando di avere ricevuto «un grave danno alla reputazione», dalle critiche di Barbara Berlusconi alla sua gestione del club. «Il mio affetto per il presidente Berlusconi è immutato e immutabile». Lo ha chiarito Adriano Galliani, spiegando all'Ansa di avere comunicato l'intenzione di dimettersi da ad del Milan, a Bruno Ermolli «la persona deputata a questa vicenda. Non ho voluto disturbare il presidente». «Sono d'accordo con il ricambio generazionale ma fatto con eleganza, non in questo modo»: lo ha detto l'ad del Milan Adriano Galliani all'Ansa confermando l'intenzione di dimettersi dopo le critiche di inizio novembre da parte di Barbara Berlusconi alla sua gestione negli ultimi due anni.
Dopo avere dato le dimissioni dal Milan, Adriano Galliani lascerà passare «un pò di tempo», prima di intraprendere nuove attività. «Per adesso non accetto nulla da nessuno - ha detto all'Ansa, l'ad rossonero - quando si è offesi bisogna avere la forza e l'intelligenza di far passare un pò di tempo: bisogna essere lucidi per prendere decisioni».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati