Sicilia, Archivio

Bilancio, la giunta di Caltanissetta stringe i tempi: il documento è già stato ultimato

A causa dei tagli dei governi nazionale e regionale che hanno ridotto i trasferimenti

CALTANISSETTA. Gli uffici finanziari di Palazzo del Carmine hanno ultimato la bozza del bilancio di previsione 2013(che potrebbe anche definirsi un consuntivo visto che arriva quasi alla fine dell'anno) e che dovrebbe essere approvato nella prossima seduta di giunta e quasi certamente entro questa settimana. Uno strumento finanziario che giunge con notevole ritardo al traguardo anche a causa delle incertezze e lentezze nei trasferimenti da parte dello Stato e della Regione. Giorni addietro l'assessore regionale alle Autonomie Locali, Patrizia Valenti ha inviato un nota al presidente del consiglio comunale Calogero Zummo per ricordare che lo strumento finanziario degli enti locali deve essere approvato entro la fine del mese di novembre: in caso contrario è previsto l'arrivo, in via sostitutiva, del commissario ad acta, con il conseguente scioglimento del consiglio. Alla stato attuale la giunta del sindaco Michele Campisi non ha inviato all'ufficio di presidenza la bozza dello strumento finanziario, ma lo farà subito dopo l'approvazione da parte dell'esecutivo. La bozza finanziaria è stata ultimata con notevoli difficoltà a causa delle recenti manovre del governo nazionale e regionale che hanno ridotto drasticamente i trasferimenti ai comuni, province e regioni. A soffrirne saranno i comuni più piccoli. Queste incertezze relative ai trasferimenti, hanno indotto la giunta a ritardare l'adozione del bilancio di previsione che dovrà successivamente essere approvato, ed eventualmente emendato dal consiglio comunale. Lo schema, in termine di quattrini, contiene gli investimenti (come l'acquisto del parco e dell'Antenna Rai) e i finanziamenti che l'amministrazione attiva vuole dedicare nel settore dei lavori pubblici da realizzare o da ultimare, come le opere che riguardano il progetto della Grande Piazza e gli interventi di riqualificazione urbana in centro storico. L'obiettivo del sindaco Campisi, e quindi anche quello contenuto nel bilancio di previsione, è quello di mantenere alta la priorità negli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici pubblici, della riqualificazione del centro storico, del potenziamento delle aree destinate a parcheggio, manutenzione delle scuole e creazione di aree strutture a servizio dei cittadini. L'ultima parola però spetterà al consiglio comunale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati