Humanitas, D'Alia: "Udc rimane in giunta se Crocetta revoca provvedimento"

PALERMO.  L'Udc continuerà a sostenere il governo a patto che la giunta Crocetta approvi una delibera di revoca del provvedimento, esitato dall'esecutivo il 2 luglio, che «apprezza» il progetto dell'Humanitas, il gruppo sanitario privato che sta costruendo una nuova struttura a Misterbianco (Ct) aumentando i posti letto e che ha suscitato forti polemiche all'interno della maggioranza.
È la linea stabilita nel vertice del gruppo parlamentare dell'Udc riunito a Palazzo dei Normanni con il ministro per la Pubblica amministrazione, Gianpiero D'Alia, e gli assessori Bonafede e Valenti.    
«Chiederemo al presidente Crocetta di approvare questa delibera - dice il vice presidente del gruppo dell'unione di centro - e lo faranno anche i nostri tre assessori».
Per il capogruppo Udc, Firetto, «è incoraggiante che il presidente Crocetta e l'assessore Borsellino abbiano dichiarato che la delibera è sospesa, ma è necessario un atto di revoca».

UDC: "FIDUCIA IN BORSELLINO MA CHIUDA CASO HUMANITAS". L'Udc rinnova la fiducia e la stima all'assessore regionale alla Salute, Lucia Borsellino, ma le chiede «di portare in giunta la revoca della delibera sull'Humanitas». «Il conflitto d'interessi se vale per la formazione deve valere anche per la sanità e per tutti gli altri settori», afferma il vice capogruppo dell'Udc, Margherita La Rocca Ruvolo, al termine della riunione del gruppo parlamentare dell'Udc, col ministro per la Pubblica amministrazione Gianpiero D'Alia, alla presenza degli assessori Ester Bonafede e Patrizia Valenti.  All'Humanitas di Catania hanno ruoli dirigenziali lo zio e la madre del deputato Luca Sammartino, eletto con l'Udc e poi transitato nel gruppo Articolo 4, assieme a un altro ex Udc, Lino Leanza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati