Moggi ricorre alla Corte europea dei Diritti dell’uomo

ROMA. L'ex direttore generale della Juventus Luciano Moggi ha proposto ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo contro le sanzioni a lui inflitte dalla giustizia sportiva, e confermate dai giudici nazionali, nell'ambito della vicenda conosciuta come 'Calciopoli'. Lo rende noto il suo legale, l'avvocato Federico Tedeschini. Secondo quanto si è appreso, molteplici sono le violazioni lamentate da Moggi. Riguardano una serie di articoli della Convenzione europea dei diritti dell'uomo, in particolare il diritto all'equo processo, il diritto al ricorso effettivo, il divieto di discriminazione, il divieto dell'abuso del diritto e il limite all'applicazione della restrizione dei diritti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati