Sicilia, Qui Catania

Ufficiale: col Cagliari si gioca al Sant'Elia

CAGLIARI. Ora è ufficiale: il Cagliari ritorna al Sant'Elia, stop all'esilio a Trieste. La partita con il Catania si giocherà sabato alle 18 con 4.798 spettatori: il via libera è stato dato in serata dalla commissione di vigilanza al termine di un incontro-fiume con sopralluogo iniziato questa mattina e terminato alle 19.10. Il parere favorevole è stato trasmesso già alla Lega: domani dovrebbe partire la vendita dei biglietti per tribuna e curva nord. Chiusi distinti e curva sud. Il Cagliari mancava dal Sant'Elia dall'1 aprile 2012.
Queste le parole del presidente Pulvirenti prima della notizia dell’ufficialità.

«La partita ufficialmente è a Trieste e noi ci stiamo preparando per fare la partita sabato a Trieste ma se ci sono le condizioni di giocare sabato a Cagliari saremo ben felici di andare all'ora che stabiliranno». Lo ha detto il presidente del Catania, Antonino Pulvirenti, in merito alla possibilità che la partita Cagliari-Catania si giochi al Sant'Elia, se dovesse arrivare il via libera della commissione di vigilanza per l'utilizzo dello stadio. Il numero uno etneo, al termine del consiglio Figc, ha quindi commentato la cessione dell'Inter al magnate indonesiano, Erick Thohir. «Dispiace a tutti anche se Moratti non ha lasciato ancora però ha venduto la proprietà - le parole di Pulvirenti -. Era una bandiera, spero che rimanga ancora all'interno del nostro ordinamento da presidente dell'Inter o facendo qualcos'altro perchè la sua esperienza è importantissima».  Il numero uno catanese ha smentito infine la possibilità di una cessione della proprietà al vice presidente italo-argentino, Pablo Cosentino. «Da dove è uscito questo discorso? Non mi sembra un discorso utile», ha detto. Ma Pulvirenti non chiude del tutto agli investitori stranieri: «Un caso Thohir potrebbe succedere al Catania? Può capitare dappertutto - ha concluso - credo che il discorso del calcio che si apre ai capitali stranieri sia un oggetto che può riguardare qualsiasi società». «La partita ufficialmente è a Trieste e noi ci stiamo preparando per fare la partita sabato a Trieste ma se ci sono le condizioni di giocare sabato a Cagliari saremo ben felici di andare all'ora che stabiliranno». Lo ha detto il presidente del Catania, Antonino Pulvirenti, in merito alla possibilità che la partita Cagliari-Catania si giochi al Sant'Elia, se dovesse arrivare il via libera della commissione di vigilanza per l'utilizzo dello stadio. Il numero uno etneo, al termine del consiglio Figc, ha quindi commentato la cessione dell'Inter al magnate indonesiano, Erick Thohir. «Dispiace a tutti anche se Moratti non ha lasciato ancora però ha venduto la proprietà - le parole di Pulvirenti -. Era una bandiera, spero che rimanga ancora all'interno del nostro ordinamento da presidente dell'Inter o facendo qualcos'altro perchè la sua esperienza è importantissima».  Il numero uno catanese ha smentito infine la possibilità di una cessione della proprietà al vice presidente italo-argentino, Pablo Cosentino. «Da dove è uscito questo discorso? Non mi sembra un discorso utile», ha detto. Ma Pulvirenti non chiude del tutto agli investitori stranieri: «Un caso Thohir potrebbe succedere al Catania? Può capitare dappertutto - ha concluso - credo che il discorso del calcio che si apre ai capitali stranieri sia un oggetto che può riguardare qualsiasi società».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati