Assaltò banca a San Cataldo: arrestato un palermitano

Sicilia, Archivio

SAN CATALDO. Dopo oltre un anno dal giorno in cui assaltò una banca, insieme ad altri due complici, i carabinieri di San Cataldo, hanno arrestato un palermitano, ritenuto uno dei componenti della banda. Si tratta di Aurelio Licata, 30 anni, già detenuto all’Ucciardone per altri reati.
Secondo gli inquirenti, l’uomo, sarebbe uno dei autori della rapina compiuta il 28 agosto del 2012, ai danni della banca “Intesa San Paolo” di San Cataldo. In quell’occasione, i tre malviventi, armati di taglierino e muniti di fascette di plastica, avrebbero immobilizzato clienti e dipendenti dell’istituto di credito per portare via un bottino di 2 mila euro.
Ad incastrare Licata sarebbero state le immagini acquisite dal sistema di videosorveglianza. Gli altri due complici, anche loro palermitani, sono stati già arrestati lo scorso novembre in occasione di un’altra rapina perpetrata ai danni della filiale nissena del “Credito cooperativo”. I tre sono accusati oltre che di rapina aggravata, anche di lesioni personali e porto di strumenti atti ad offendere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati