Miss Universo, spot al Taj Mahal: scuse al popolo indiano

L'organizzazione che gestisce le
attività delle Miss Universo ha presentato «le sue più
profonde scuse al popolo indiano» per l'incidente in cui è
stata coinvolta l'americana Olivia Culpo, Miss Universo 2012,
che domenica scorsa ha girato un breve spot pubblicitario per
una marca di calzature nell'area del Taj Mahal di Agra, dove
ogni attività commerciale è tassativamente privata. In un comunicato l'organizzazione, che prepara la cerimonia
per la scelta di Miss Universo 2013 il 9 novembre a Mosca, ha
spiegato di non avere avuto conoscenza del regolamento che
proibisce ogni tipo di attività commerciale vicino al mausoleo
costruito nel 1632 dall'imperatore moghul Shah Jahan in memoria
della moglie preferita Arjumand Banu Begum. Si trattava, si precisa infine nel comunicato, della
realizzazione di un video su Miss Universo 2012 che contemplava
l'inserimento di momenti pubblicitari. La Culpo, che ormai ha lasciato l'India, ha realizzato una
tournee di dieci giorni, ufficialmente a scopo benefico per
sostenere numerose campagne umanitarie per la protezione delle
bambine, ad una maggiore dignità delle donne e alla lotta
contro l'Aids. Ma domenica, durante una sua visita al Taj Mahal, ha ad un
certo punto ha posato sulla panchina lasciata in dono da Lady Diana
in occasione della sua visita con il principe Carlo nel 1992 per
fare pubblicità ad un paio di sandali.

© Riproduzione riservata