Giovanardi: circa 40 i parlamentari del Pdl che voteranno la fiducia

ROMA. I deputati e senatori che voteranno la fiducia al governo Letta sono circa 40 ''basta vedere le loro dichiarazioni pubbliche''. Lo afferma Carlo Giovanardi entrando in Senato. Dal Pdl nasceranno dei gruppi autonomi? ''Nessuno ne ha mai parlato - replica Carlo Giovanardi entrando in Senato - la nostra volontà è di rimanere nel Pdl''. Ma altri andranno via? ''Avendo aperto Forza Italia potrebbero farlo, ma perché io dovrei essere trascinato in Forza Italia?''. ''Così rischia di passare dalla parte del torto, la sfiducia è un errore, secondo me sbaglia''. Lo afferma Carlo Giovanardi riferendosi a Silvio Berlusconi. ''Ho detto a Berlusconi che l'attenzione ora deve essere concentrata sulla mascalzonata del Pd che vuole farlo decadere. Ci siamo sentiti ieri, comunque siamo amici'', aggiunge.



BERLUSCONI A PANORAMA. Una alleanza tra Pd e transfughi Pdl sarebbe "talmente indecorosa e avvilente che si scontrerebbe con una ripulsa popolare". Così Silvio Berlusconi, intervistato da "Panorama". E aggiunge che Napolitano "non darebbe mai l'avallo a un simile esperimento". Quanto ad una alleanza Pd-M5S, il Cavaliere la definisce "impossibile". Nell'intervista con "Panorama", Silvio Berlusconi analizza i due possibili scenari che potrebbero aprirsi alla politica: una coalizione tra Pd e Movimento 5 stelle, oppure un governo a guida Pd con fuoriusciti del Pdl, magari con l'appoggio dei senatori a vita. "La prima ipotesi è negata a priori da Beppe Grillo - dice Berlusconi - e sarebbe un tradimento del programma di Cinque Stelle. La reputo impossibile. La seconda è talmente indecorosa e avvilente che si scontrerebbe con una ripulsa popolare. Non sarebbe una maggioranza, ma un espediente numerico. Il presidente Giorgio Napolitano non darebbe mai l'avallo a un simile esperimento. Nel recente passato si è dimostrato impossibile governare con numeri risicati".
''Non muoio neanche se mi ammazzano''. Silvio Berlusconi, in una intervista a Panorama, applica a sè la frase detta da Guareschi. Berlusconi parla di quella che è stata definita una una sua  ossessione per la giustizia: ''Più che altro è la giustizia ad essere ossessionata da me e mi fa uno stalking infinito. Io penso che la giustizia sia l'architrave principale su cui poggia la civile convivenza. Se come da noi è corrosa e politicamente corrotta, uccide la pace di tutti. È la politica che deve riparare la trave''. ''Per quanto riguarda me - dice Berlusconi - ricordo quanto disse di sé stesso Giovannino Guareschi, anche lui condannato in via definitiva al carcere: 'Non muoio neanche se mi ammazzano'''.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati