Si dimettono i ministri del Pdl, ma precisano: “Non ci intimidite”

Nota di Alfano, De Girolamo, Lorenzin, Lupi e Quagliariello che replicano a un attacco del Giornale. “Con noi il metodo Boffo non funzionerà”

ROMA. La presidenza del Consiglio dei Ministri rende noto che sono pervenute le dimissioni irrevocabili dei ministri Angelino Alfano, Nunzia De Girolamo, Beatrice Lorenzin, Maurizio Lupi, Gaetano Quagliariello.  Intanto, gli stessi ministri rispondo a un editoriale del direttore del Giornale Sallusti. Questa la dichiarazione integrale, in merito a quanto pubblicato oggi: "E' bene dire subito al direttore de Il Giornale, per il riguardo che abbiamo per la testata che dirige e una volta letto il suo articolo di fondo di oggi, che noi non abbiamo paura. Se pensa di intimidire noi e il libero confronto dentro il nostro Movimento politico, si sbaglia di grosso". "Se intende impaurirci con il paragone a Gianfranco Fini, sappia che non avrà case a Montecarlo su cui costruire campagne. Se il metodo Boffo ha forse funzionato con qualcuno, non funzionerà con noi che eravamo accanto a Berlusconi quando il direttore de Il Giornale lavorava nella redazione che divulgò la l'informazione di garanzia al nostro presidente, durante il G7 di Napoli, nel 1994", conclude.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati