Bus a Palermo, Cobas: non aderiamo allo sciopero di domani

PALERMO. «Dopo il flop dello scorso 9 settembre ancora una volta una protesta sbagliata nei tempi e nei modi. Per di più diretta a delegittimare il ruolo del presidente Giuseppe Modica, in carica da appena tre mesi, in un momento così delicato per l'azienda». È quanto afferma Antonino La Barbera, segretario regionale Cobas settore Trasporti, sigla sindacale che assieme all'Ugl si schiera contro lo sciopero dei lavoratori Amat proclamato per domani da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Orsa e Faisa Cisal.


«Anche stavolta non aderiremo non aderiremo. Abbiamo l'impressione - spiega La Barbera - che la regia di un puparo stia condizionando sempre più pesantemente la vita aziendale.
Certe sigle sindacali soffiano sul fuoco per creare tensioni e attaccano l'unica persona, il presidente Modica, che sta dimostrando invece grande competenza e professionalità
manageriale». 


«Ci domandiamo - conclude il segretario regionale dei Cobas - quando verranno affrontati i veri problemi dell'Amat: dall'attuazione del nuovo accordo sull'officina al necessario
incremento dei ricavi da traffico».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati