Pd attacca Crocetta: "Ha autorizzato nuovi impianti eolici"

PALERMO. «Siamo di fronte alla schizofrenia fra ciò che il governo dichiara e ciò che l'amministrazione mette in atto: il governo ha più volte dichiarato il “no” a nuovi impianti eolici, il presidente Crocetta lo aveva detto anche in campagna elettorale. Ma le parole vengono sconfessate dagli atti prodotti dalla sua amministrazione. Ci riferiamo ad un episodio preciso: venerdì scorso, il 20 settembre, nei locali dell'assessorato all'Energia si è tenuta una conferenza di servizio per esaminare la richiesta di produzione di 30 megawatt nei comuni di Castellana Sicula e Petralia Sottana, ed è stato dato parere positivo per 27 megawatt». La denuncia è del Pd all'Ars, dove si è tenuta una conferenza stampa per illustrare una mozione, che sarà presto discussa in aula, per chiedere al governo di fermare qualunque possibilità di realizzazione di nuovi impianti eolici.   
Alla conferenza stampa hanno partecipato il presidente del gruppo Baldo Gucciardi, il segretario Giuseppe Lupo, il promotore della mozione Antonello Cracolici e molti altri parlamentari regionali del PD. Cracolici ha poi evidenziato che «la capacità di produzione di energia eolica in Sicilia è superiore alla tenuta della rete, tanto è vero che in molti casi, girando per l'isola, si vedono impianti fermi o con solo alcune pale in movimento, e altre ferme».    «Attorno all'eolico si annidano anche interessi criminali - ha aggiunto Cracolici - proprio in questi giorni abbiamo assistito al sequestro di ingenti patrimoni ad un noto produttore di energia eolica nel Trapanese.  Dal prossimo 2 ottobre sono in programma 64 conferenze di sevizio per richieste di autorizzazione di energia eolica, pari a 3285 MW di energia a fronte degli attuali 1746 MW esistenti, quindi le istante che giacciono, per le quali sono in corso le pronunce amministrative, riguardano una capacità di produzione di energia eolica doppia rispetto a quella esistente. A queste si aggiungono le  ulteriori 66 istanze per impianti fotovoltaici che saranno esaminate nelle prossime settimane. In Sicilia c'è stato il far west in questo settore, in alcuni casi il paesaggio è stato letteralmente stravolto, non possiamo permettere che tutto questo continui».   
Sulla vicenda è intervenuto il presidente del gruppo PD Baldo Gucciardi: «Siamo già intervenuti nelle scorse settimane sullo scempio del parco eolico off-shore di Petrosino - ha detto - rispetto al quale c'è stato un muro di silenzio da parte dell'amministrazione regionale». «C'è poi la questione del 'Patto dei sindacì per l'energia alternativa, con la previsione di produrre 'energia pulità: finora - ha detto Gucciardi - ci sono stati solo annunci, e le amministrazioni comunali sono state abbandonate al loro destino».   
Alla conferenza stampa hanno partecipato, fra gli altri, i parlamentari Mariella Maggio, Filippo Panarello, Bruno Marziano, Giuseppe Arancio e Mario Alloro. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati