Palermo, la cultura che non c’è

E' talmente ovvio che la parola cultura di certo non significa mettere a nuovo o "impupare" una statua per essere esposta o un teatro per farlo sede di incontri salottieri dei piu' agiati.
Per una città, già il solo essere candidata a capitale europea (o mondiale?) dal punto di vista culturale, sottintende già il persistere di un certo stile di vita, servizi, pulizia,  controlli, ecc. E' sotto gli occhi di tutti, persino i neonati ne sono al corrente, che la nostra amata Palermo è tutt'altro che questo! Ed ancora, è doveroso informare l'opinione pubblica che la maggior parte dei padri e madri di famiglia che lavorano in tale settore della vita pubblica, sono sotto il regime del part-time imposto e non arrivano a percepire neanche 800 euro mensili. Pure questo non è segno di sana cultura.
Enrico Pendolino, Palermo

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati