Palermo, Spallitta: ok alla delibera sull'anagrafe degli eletti

PALERMO. «Il Consiglio comunale ha approvato all'unanimità la delibera proposta e fortemente voluta dal presidente Salvatore Orlando relativa all'anagrafe degli eletti. Con questo provvedimento si rende pubblica e trasparente la vicenda politica e per alcuni aspetti anche personale dei consiglieri comunali e di circoscrizione». Lo dice il vice presidente vicario del Consiglio comunale di Palermo, Nadia Spallitta.


«Tra le altre cose - aggiunge - dovranno essere obbligatoriamente pubblicati sul sito internet del comune il reddito, la situazione finanziaria e patrimoniale, le eventuali donazioni e finanziamenti acquisiti in campagna elettorale, gli atti posti in essere nell'esercizio della funzione di consigliere come interrogazioni, mozioni, interpellanze e proposte,e previo consenso anche la partecipazioni ad associazioni o enti».


«Il Consiglio all'unanimità ha altresì approvato un mio emendamento - prosegue - rivolto all'adeguamento e aggiornamento automatico dell'anagrafe degli eletti alla disciplina contenuta nel decreto legislativo numero 33 del 2013 ed nelle successive modifiche e integrazioni in materia. In questo modo la massima pubblicità e trasparenza, conformandosi anche a principi europei». Spallitta segnala che «tra i contenuti, ad esempio, della nuova normativa vi è quello della obbligatorietà della pubblicità del curriculum europeo o ancora della dichiarazione di eventuali incarichi ricevuti da altri enti o società, durante il mandato consiliare».


«Ritengo che il Consiglio comunale - conclude - abbia assunto un comportamento serio e responsabile nei confronti dei cittadini».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati