Sicilia, Qui Palermo

Il Palermo alla prima non incanta

Un pari e tanta fatica nell’esordio in campionato del Palermo a Modena. I rosa, avanti con Andelkovic, sono raggiunti a cinque minuti dallo scadere dal gol di Surraco.
Per il suo esordio in campionato su una panchina, Gattuso conferma il 4-2-3-1 con Lafferty unica punta. In difesa c’è Andelkovic accanto a Terzi, con Munoz in panchina dopo due settimane ai box per infortunio. Come prevedibile, il Palermo punta a fare la partita col possesso palla, ma il 3-5-2 messo in campo da Novellino per il suo Modena non cerca solamente a limitare i danni e ripartire, anzi.
La prima palla gol, infatti, è proprio dei canarini al 12’ con Mazzarani, che chiude troppo la mira e col mancino calcia al lato a due passi da Sorrentino. Davanti, i rosa, a parte qualche corner, sono poca roba e il primo tiro sullo specchio si vede dopo 27 minuti con Lafferty che, lanciato da Dybala, spara verso la porta, facendo però appena il solletico a Manfredini.
È Sorrentino, invece, nuovamente a tremare al 38’. Il protagonista è ancora una volta Mazzarani con un bel tiro a giro sul secondo palo da fuori area. Il portiere rosa non è impeccabile nell’intervento, ma devia quanto basta per mandare la palla sulla traversa.
Pericolo scampato e Palermo, che riesce pure a passare in vantaggio a pochi istanti dallo scadere del primo tempo. Su un corner di Dybala è Andelkovic ad arrivare per prima e a insaccare di testa, firmando il gol dell’ex. NJell’occasione il Palermo è fortunato. L’angolo, infatti, non c’è e Novellino lascia infuriato il campo all’intervallo.
Non cambia il copione nella ripresa. Il Palermo prova a giocare in contropiede, mentre è il Modena a creare sempre le occasioni più pericolose. Mazzarani è sempre scatenato e al 55’ colpisce il secondo legno personale della partita. Da posizione defilata, appena entrato in area, fa partire un fendente che fulmina Sorrentino, che però viene salvato dalla traversa.
Nel frattempo su Modena si abbatte una violenta pioggia che fa da preludio ai primi cambi. Gattuso si gioca le carte Di Gennaro (al posto di Stevanovic) e Ngoyi, che subentra a Lores. Novellino risponde, inserendo Surraco, Stanco e Nardini per Rizzo, Babacar e Molina. Proprio uno dei nuovi entrati del Modena, Stanco, produce sulla destra all’84’ una ghiottissima occasione, mettendo in mezzo una palla che Manfrin sciupa malamente, claciando su Sorrentino.
Ma è solo l’antipasto del pari, assolutamente meritato, che arriva due minuti più tardi. Mazzarani, il migliore in campo, dalla sinistra ha tutto il tempo per mettere in mezzo un cross che Surraco schiaccia, insaccando alla spalle di Sorrentino. Sulle ali dell’entusiasmo, il Modena chiude in avanti col palermo sulle gambe che conta i secondi che lo separano dalla fine, che arriva, decretando un pari strappato con mkolta fatica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati