Dalla Trinacria a Shanghai: bimbi sotto «l’obiettivo»

PALERMO. Per presentare la linea primavera estate 2014 di Mini Pencil, Manlio Carta, direttore creativo dell’azienda cinese per kids, ha scelto la Sicilia, in omaggio alle sue radici. Le location prescelte, per la tre giorni di scatti, sono state il relais Sant’Anastasia e Casa Ventimiglia a Castelbuono e, a Terrasini, sempre nel Palermitano, la spiaggia di Cala Rossa. I bimbi protagonisti delle foto del catalogo e della campagna sono una ventina e tutti siciliani. Tra quelli che sorrideranno dai cartelloni affissi sulle vetrine di 600 negozi cinesi da Shanghai a Pechino ci sono Marta Fiasconaro di Castelbuono, 3 anni e mezzo con mamma Elisabetta Cucco che con la sua fotocamera con obiettivo professionale compete a ritmo di scatti con i due operatori di scena, il fotografo Salvatore Bella e Damiano Schinocca per i video. «Mia sorella Clelia – racconta la Cucco - conosceva lo stilista dai tempi della villeggiatura, quando viveva in Italia, e mi ha parlato di questo catalogo che sarebbe andato fino in Cina, e anche se titubante ho accettato per gioco». I più piccoli sono Flavio Castiglia di 3 mesi e Martina Cusimano di 4, per cui è stata scelta la posa più ardimentosa, su un lettino di fieno in una carrozza antica, circondati da spighe di grano e farfalle arancioni e rosse, i colori orientali. «Mia mamma ha saputo al castello dei Ventimiglia, dove lavora, dell'organizzazione di questo set - dice la giovane mamma Elisabetta Guernieri - e anche se la mia non è una bimba esile come quelle cinesi, ha posato senza difficoltà. Anche a me sarebbe piaciuto fare la modella». Biondo con gli occhi azzurri ha poco dei tratti orientali il piccolo Mario Mitra, 3 anni, con lui papà Giovanni e mamma Maria Occorso. «Ci siamo uniti all’ultimo ad alcuni amici che portavano qui la loro figlia. Ci piaceva l’idea che nostro figlio arrivasse fino in Cina. Chissà se noi ci andremo mai». Insieme ai "modellini" madoniti anche la palermitana Alice Pupillo. A coordinare il set Emanuela Trovato e Giovanni Carta dell’associazione catanese Di Venere e di Marte e, a domare le giovani chiome, Davide e Giorgia Benvenuti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati