Sicilia, Politica

Crocetta: "La Regione non è più a rischio default"

PALERMO. ''La regione siciliana non è più a rischio default. Quando mi sono insediato la Regione stava fallendo, ma ora abbiamo risparmiato 2 miliardi e mezzo. I fondi europei sono stati sbloccati, riprogrammati e li stiamo spendendo''. Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta, nel corso di una conferenza stampa convocata all'indomani dell'approvazione all'Ars della legge sul conflitto d'interessi, che stabilisce ineleggibilità e  incompatibilità dei deputati siciliani''. Accanto a Crocetta anche il leader di Azione Civile Antonio Ingroia, in qualità di ''giurista''. Il Governatore ha poi elencato i risultati ottenuti dalla sua azione amministrativa: ''Riusciamo ad approvare, primi in Italia - ha ricordato - una legge sulle province. Quasi certamente la prossima settimana saremo in condizione di approvare la legge sull'istituzione dei liberi consorzi. I rifiuti posono essere gestiti direttamente dai comuni e non mi pare cosa  da poco. Abbiamo scongiurato l'emergenza in Sicilia''.


“IO HO LOTTATO CONTRO IL MUOS E GLI ALTRI?”. “Io sono stato colui che ha lottato per bloccare il Muos ma non ci sono riuscito”. Lo ha detto il presidente Regionale Rosario Crocetta, commentando in conferenza stampa le critiche sollevate nei suo confronti dagli esponenti del fronte No Muos e da alcune forze politiche sull'installazione del nuovo sistema satellitare Usa.
“Sel e M5S che mi contestano - ha aggiunto il Governatore -, ma cosa fanno in Parlamento per bloccare l'autorizzazione del ministero alla realizzazione del radar a Niscemi? E la stessa  Rita Borsellino cosa ha fatto da europarlamentare per condurre questa battaglia?”.
“Con le organizzazioni che manifestano contro il Muos siamo disponibili a intavolare un tavolo permanente di consultazioni a patto però che venga bandita la violenza dalle manifestazioni”, ha aggiunto Crocetta. “Chi vuole la pace - ha osservato il governatore - non può inneggiare alla violenza. Sono disponibile a incontrare i No Muos nei prossimi giorni”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati