Concordia, Orlando: smontarla a Palermo costerebbe 45 milioni

PALERMO. «Ho sostenuto e continuo a sostenere che i cantieri navali di Palermo sono il luogo migliore per effettuare i lavori di smontaggio del relitto della Costa Concordia e credo che sia corretto ricordare che non si tratta di una scelta campanilista, bensì di una scelta banalmente dettata dall'evidenza dei calcoli e dei fatti». Lo dice il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, che, sulla base dei dati tecnici di cui il ministero dello Sviluppo economico è in possesso, afferma che «realizzare questi lavori a Palermo, dove non sono necessari adeguamenti strutturali dei bacini del Cantiere navale, può essere fatto praticamente da subito e con un costo complessivo di circa 45 milioni di euro». «Farli altrove - prosegue - candidando città che in atto non hanno le strutture adeguate, renderà impossibile lo smontaggio prima di qualche anno e, soprattutto, farà schizzare i costi fra i 260 e i 330 milioni di euro».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati