Sicilia, Sport

Calcioscommesse, 6 mesi di stop per Mauri Il capitano della Lazio: mi sembra un'ingiustizia

Oltre alla squalifica, ammenda di 40 mila euro alla squadra

ROMA. Sei mesi di squalifica al capitano della Lazio Stefano Mauri e una ammenda di 40 mila euro alla Lazio. È la sentenza della Disciplinare sulla vicenda calcioscommesse relativa a Lecce-Lazio del 22 maggio 2011 e Lazio-Genoa del 14 maggio 2011.


Mauri è stato prosciolto per i capi di imputazione che gli contestava il procuratore federale
Palazzi: l'accusa rivolta al capitano della Lazio riguardava la slealtà sportiva e illecito sportivo per i quali erano stati chiesti una pena di 4 anni e 6 mesi di squalifica. La commissione disciplinare ha invece derubricato l'illecito a omessa denuncia.  


«Siamo in presenza di una decisione, che lascia comunque un inevitabile fondo di amarezza, perchè ingiusta la sanzione comminata per circostanze, le quali, analogamente all'illecito principale, non sono assistite da alcuna obiettiva fonte di prova». Questa la reazione dei legali del capitano della Lazio Stefano Mauri punito con una squalifica
di sei mesi, rispetto ai 4 anni e mezzo richiesti dalla procura, nel processo sul calcioscomesse relativo ai match a Lecce-Lazio del 22 maggio 2011 e Lazio-Genoa del 14 maggio 2011.


«Anche in ordine all'omessa denuncia - aggiungono i legali di Mauri in un comunicato diffuso da Barabino&Partners - proporremo giusta impugnazione, per cancellare ogni addebito a carico del capitano. Resta, infatti, un incomprensibile errore di valutazione della Commissione Disciplinare, atteso che nessuna prova del benchè minimo coinvolgimento di Stefano Mauri nella supposta combine delle partire risulta allegata».


«Sono contento per la mia Lazio che non dovrà partire con punti di penalizzazione, ma anche questa condanna per omessa denuncia a me sembra un'ingiustizia». Sono le parole del capitano della Lazio, Stefano Mauri.


«Confido nei prossimi gradi di giudizio per lasciarmi alle spalle questa brutta avventura», ha aggiunto Mauri. Attraverso il proprio sito internet ufficiale, poi, il giocatore ha voluto sottolineare che «anche in questa situazione mi batterò da Capitano... il mio obiettivo è scendere in campo coi miei compagni il prima possibile». «Grazie a tutti i tifosi che, ogni giorno, mi riempiono di affetto e mi danno una carica incredibile» conclude il post pubblicato on-line dal giocatore biancoceleste.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati