Mediaset, condanna Berlusconi su tutti i media del mondo

ROMA. A pochi minuti dalla lettura della  sentenza della Corte di Cassazione che ha confermato la condanna  a quattro anni di carcere per Silvio Berlusconi, rinviando però  l'interdizione dai pubblici uffici, i media di tutto il mondo,  nelle loro versioni online, hanno dato la notizia con grande  rilievo.   La condanna dell'ex premier è l'apertura della Bbc che  titola, 'Confermata la condanna al carcere per Berlusconì, e  correda la breaking news con un'ampia copertura sulla storia  giudiziaria e politica dell«Era Berlusconì. Anche sul francese  Le Monde la condanna è la notizia d'apertura, 'Pena del carcere  confermata dalla cassazionè, corredata da una grande foto che  ritrae un Berlusconi preoccupato. Stessa apertura e stesso  titolo per il sito di Le Figaro. Per il britannico Guardian  'Berlusconi non ha più scappatoie legalì. Notizia in evidenza  anche sullo spagnolo El Pais che, sotto ai guai fiscali del  premier Mariano Rajoy, dedica uno spazio alla vicenda del  'Cavaliere davanti alla giustizià.      


In Germania, Die Welt parla di una sentenza 'dalla portata  storicà. Il tabloid Bild richiama nel titolo la misura  sostanziale della condanna, 'un anno ai domiciliari per  Berlusconì, specificando nel catenaccio che l'interdizione dai  pubblici uffici 'sarà però ridefinità. 'Dovrà ora andare in  galera?', si chiede Bild per i suoi lettori: 'No! A causa della  sua età può fare richiesta degli arresti domiciliarì. Per il  tabloid 'Berlusconi ha solo in Italia 20 diverse residenze tra  cui scegliere, tra cui la sua villa sarda con un parco enorme.  Una casa allestita in maniera tanto boriosa come il ranch di  Michael Jackson Neverland'.   I quotidiani economici Wall Street Journal e Financial Times  hanno dato la notizia tra le loro breaking news, ma al momento  non hanno messo in rete nessun servizio. Ampia copertura invece  per le agenzie di stampa France Presse e Reuters che  ripercorrono le tappe più importanti delle vicende giudiziarie  dell'ex presidente del consiglio.      


Media Usa in ordine sparso sulla condanna. La sentenza  della Cassazione è breaking news sul New York Times, che gli  dedica un pezzo in prima pagina sulla sua homepage. Diverso  l'atteggiamento delle grandi tv statunitensi, le quali, sia in  video, sia nei loro siti web hanno trattato in modo marginale la  notizia. L'ultima tappa del processo Mediaset qui è stata  oscurata da un'altra condanna che ha colpito l'opinione pubblica  americana, quella all'ergastolo ai danni di Ariel Castro, il  cosiddetto mostro di Cleveland. E come se non bastasse, nei  notiziari occupa molto spazio la tensione tra Mosca e Washington  sulla vicenda Snowden. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati