L’ex Hotel President diventa "Ibis Styles Palermo"

PALERMO. Cinque mesi di lavoro, due milioni di euro di investimento, 15 posti di lavoro salvati e 20 posti creati grazie all’indotto. Sono questi alcuni dei numeri dell’Ibis Styles Palermo: il nuovo albergo che nasce dalle radici dello storico Hotel President di via Francesco Crispi, a Palermo.

Una memoria storica della città che rischiava di andare perduta per colpa della crisi e che, invece, è stata recuperata. Grazie alla scommessa di un coraggioso imprenditore - Salvo Zappalà, da molti anni impegnato nel settore turistico/alberghiero e del tour operating - ecco una nuova filosofia: uno stile architettonico sobrio ma dai colori vivaci, che ha trasformato in elegante promenade quella parte di “Cala” un po’ sbiadita degli ultimi anni. A curare il lavoro di ristrutturazione e di interior design l’architetto Santa Contarino. L’Ibis Styles Palermo rappresenta la seconda apertura in Sicilia, dopo Acireale, di una struttura alberghiera affiliata al marchio low cost del noto network internazionale Accor, presente in 92 Paesi con circa 3.500 hotel e 160 mila dipendenti.

L’inaugurazione, martedì 23 luglio alle 19, in via Francesco Crispi 230. Grande festa assieme ai rappresentanti: delle istituzioni regionali, dell’amministrazione comunale palermitana e catanese, del mondo dell’imprenditoria e del commercio, del settore turistico e alberghiero.  Saranno presenti l’assessore regionale al Turismo Michela Stancheris, i sindaci Leoluca Orlando ed Enzo Bianco e l’emerito arcivescovo di Catania Monsignor Luigi Bommarito.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati