Gela, convalidato l'arresto di un attivista "No Muos"

Sicilia, Archivio

GELA. Il gip del tribunale di Gela, Fabrizio Molinari, ha convalidato l'arresto dell'attivista «No Muos», Turi Vaccaro, fermato due giorni fa dalla polizia per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento di un'auto della «volante». Il noto pacifista palermitano, che ha rinunciato a difendersi, comparirà a giudizio, per direttissima, il prossimo 19 luglio, in stato di detenzione. Un gruppo di attivisti ha inscenato un sit-in di protesta davanti al palazzo di giustizia. Turi Vaccaro è stato arrestato il 10 luglio, durante le celebrazioni del 70 anniversario dello sbarco alleato in Sicilia. Secondo l'accusa, sarebbe salito su un'auto della polizia resistendo e reagendo con pugni e calci al tentativo degli agenti di bloccarlo. L'attivista «No Muos» era già stato arrestato lo scorso aprile a Niscemi per essersi arrampicato su una delle antenne della base militare Usa di contrada Ulmo, dove è prevista la costruzione delle tre grandi parabole del sistema di comunicazione satellitare ad altissima frequenza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati