Palermo, il 19 luglio una fiaccolata in ricordo della strage di via D'Amelio

PALERMO. Si svolgerà anche quest'anno, nel ventunesimo anniversario della strage di via D'Amelio, la tradizionale fiaccolata del 19 luglio in memoria del giudice Paolo Borsellino e degli agenti della scorta, ma anche della vedova del magistrato ucciso dalla mafia Agnese Piraino Leto, scomparsa a maggio scorso. L'iniziativa, organizzata da Forum XIX luglio e da Comunità '92«, è stata presentata in conferenza stampa a Palazzo dei Normanni a Palermo dal presidente della Commissione antimafia dell'Ars, Nello Musumeci, (La Destra) , dal'ex deputato di Fli Fabio Granata e dal presidente regionale di Giovane Italia  Mauro La Mantia.
"Sarà come ogni anno una fiaccolata silenziosa  - ha detto La Mantia - , a cui parteciperanno circa una quarantina tra associazioni e movimenti. La fiaccolata quest'anno sarà promossa
anche da 'Comunità '92', un nuovo soggetto che riunisce varie generazioni di militanti e dirigenti della destra siciliana, che in questo momento sono divisi in più partiti e più sigle, ma che vogliono trovare in questa iniziativa un momento di unità nel nome di Paolo Borsellino e dei suoi insegnamenti, senza strumentalizzarne la figura". "Abbiamo raggiunto un accordo con il movimento delle  Agende Rosse, alle 21 e 30, quando arriverà il corteo, sospenderanno le attività per poi riprenderle alle 22 - ha proseguito -. Ricorderemo anche Agnese Borsellino per la profonda amicizia che ci lega a lei.  È stata un punto di riferimento per noi giovani, una grande donna, che ha vissuto il suo dolore con compostezza, senza smettere mai di chiedere verità e giustizia sulle stragi del'92. Dedicheremo a lei uno striscione con scritto «Agnese e Paolo, finalmente sono insieme».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati