Volatili a rischio estinzione, ecco un piano salva-nidi

PALERMO. Segnalare i nidi di rondini per salvarli. Nasce da un progetto della Lipu Italia, il sito Orintho.it, il primo portale dedicato al censimento di rondini e balestrucci, aggiornato direttamente dai cittadini che registrano gli avvistamenti di nidi o di esemplari delle due specie. Sono già circa 4 milioni i dati inseriti ed entro il 2015 l'obiettivo sarà creare un atlante nazionale dei volatili nidificanti in Italia. «Con questa iniziativa - dichiara Claudio Celada, direttore Conservazione Natura LIPU-BirdLife Italia - vogliamo coinvolgere il grande pubblico nell'osservazione di specie che vivono a stretto contatto con l'uomo e che hanno subito un grave declino. I dati saranno utili a capire le dinamiche in atto e la consistenza delle popolazioni, che soffrono di un marcato calo». Le rilevazioni che il pubblico registrerà sul sito di Ornitho.it potranno anche evidenziare gli effetti negativi che i cambiamenti climatici hanno prodotto sulla nidificazione del 2013 e risalenti alla scorsa primavera, quando, a causa delle basse temperature, molte nidiate sono andate perdute. La Lipu ha già registrato un calo demografico delle due popolazioni di volatili: tra il 2002 e il 2012, infatti, la rondine è calata del 19 per cento, mentre il balestruccio del 25. Chiunque, dunque, può segnalare l'eventuale avvistamento di questi esemplari: «La rondine, come noto - spiegano dalla Lipu - è una specie legata soprattutto agli spazi rurali, alle stalle e alle cascine, mentre il balestruccio frequenta abitualmente le zone edificate, anche in aperta campagna». A. S. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati