Camporeale, si cerca un mafioso scomparso

PALERMO. I carabinieri stanno cercando, nelle campagne di Camporeale (Palermo) il cadavere di Giuseppe Billitteri, mafioso della 'famiglià di Monreale scomparso a marzo del 2012 e, secondo gli inquirenti, ucciso col metodo della lupara bianca.
Delle fasi preparatorie del delitto gli inquirenti, coordinati dal pm Francesco Del Bene, seppero praticamente in diretta grazie alle intercettazioni. Che stesse accadendo qualcosa di grave era palese - i mafiosi, non sapendo di essere ascoltati, parlavano esplicitamente di «lacci nuovi» da recuperare. Solo dopo però si è capito che si trattava degli strumenti da usare per eliminare un nemico.
Ora le indagini avrebbero individuato, a Camporeale, il luogo in cui il corpo è stato sepolto. Billitteri sarebbe stato eliminato perchè era entrato in contrasto con Antonio Sciortino, il boss che avrebbe voluto unire i mandamenti di Partinico e San Giuseppe Jato dando vita a un'unica grande enclave, quella di Camporeale. Billitteri è parente del boss storico di Monreale Sergio Damiano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati