I consigli degli esperti: dopo il buffet un solo primo

Siete alle prese con il banchetto nuziale? Attenzione, il pericolo monotonia è dietro l’angolo. L’avvertimento per i futuri sposi arriva da Giuseppe Fiandaca che, negli ultimi anni, non ha potuto fare a meno di notare una tendenza assai diffusa nel giorno più bello per una coppia: «Si punta tutto sul grande buffet iniziale e nessuno poi rinuncia a servire il doppio primo». Proprio così, lo chef de Il Ghiottone Raffinato non ha paura a sfidare la tradizione e consiglia di offrire agli ospiti un solo piatto a base di pasta: «Dopo degli appetitosi antipasti a base di pesce, carne, fritture e sfiziosi finger food – dice – non è necessario appesantire il commensale proponendogli due primi e poi il secondo. Consiglio sempre di rinunciare ad uno dei due piatti di pasta, ma sono davvero in poche le coppie pronte a farlo». E così l'unico risultato che si ottiene è quello di assistere sempre alla stessa scena, quella in cui gli invitati, davanti ad un ottimo secondo a base di pesce, sono costretti ad alzare bandiera bianca: «Non ce la facciamo più è la frase che, a quel punto, ci sentiamo ripetere più spesso. In effetti – conclude Giuseppe Fiandaca –, dopo un pranzo così ricco, sfiderei chiunque a mangiare anche un semplicissimo pescato in crosta di basilico o un’orata in crosta di pistacchio».


P. PI.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati