Prevenzione tumori, Vita onlus: "Asp non invia più lettere"

CALTANISSETTA. Da gennaio scorso non vengono più recapitate le lettere di invito ad effettuare lo screening al colon ai cittadini rientranti nella fascia di età 50/69 anni. A denunciarlo gli attivisti dell'Associazione "Vita" Onlus. Un fatto che considerano "grave, in quanto come evidenziato dai dati del registro tumori integrato, il tumore al colon è il secondo per cause di mortalità nella provincia nissena". "L'associazione- è scritto in un comunicato- continua a fare il proprio dovere gratuitamente con i propri volontari nel bene della comunità. Inoltre dal 18 aprile le associazioni Aisc hanno inviato una lettera firmata da tutti i rappresentanti delle associazioni facenti parte, destinata al Registro Tumori, all'Assessorato regionale alla Sanità e all'ASsp di Caltanissetta, richiedendo la mappatura georeferenziata dell'incidenza tumorale del territorio del distretto socio sanitario D10 in modo da poter rilevare le possibili cause e criticità collegate all'ambiente.Entrambe le lettere inviate, ad oggi non hanno ricevuto nessuna risposta". (*GITA*)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati