Maran non si accontenta: "Non siamo in vacanza, battiamo la Samp"

«Bisogna sempre porsi degli obiettivi. L'ottavo posto è a tiro e può rappresentare una buona motivazione per questo finale di campionato», ha affermato il tecnico del Catania

CATANIA. «Bisogna sempre porsi degli obiettivi. L'ottavo posto è a tiro e può rappresentare una buona motivazione per questo finale di campionato». Rolando Maran non si accontenta. Il Catania ha appena battuto il primato societario di punti in Serie A, ma il tecnico non è ancora sazio e spera che anche i suoi giocatori, attesi dalla trasferta a Marassi contro la Sampdoria, non lo siano. «Qualcuno nei giorni scorsi - sottolinea Maran - ci aveva descritti come una squadra già in vacanza. Certi discorsi mi hanno dato molto fastidio. La partita contro il Siena è stata una grande risposta. Abbiamo dimostrato che non avevamo tirato i remi in barca». «Questo torneo - aggiunge l'allenatore rossazzurro - può riservarci ancora tante soddisfazioni. Per come si sono messe le cose, continuando a spingere molto potremmo guadagnare altre posizioni in classifica. Raggiungere l'ottavo posto simile rappresenterebbe un risultato straordinario, soprattutto se si considera che alcuni dei punti lasciati per strada non sono stati persi per colpa nostra». A Marassi, il Catania troverà una Sampdoria non ancora salva. «A mio giudizio i doriani non rischiano alcunchè - osserva Maran - ma è chiaro che non avendo ancora il conforto dell'aritmetica andranno in campo con motivazioni forti. Sarà una gara tosta». Per la trasferta con i blucerchiati, il tecnico degli etnei dovrà fare a meno gli infortunati Alvarez e Capuano e degli squalificati Andujar e Bellusci. L'allenatore rossazzurro potrebbe a questo punto optare per il 3-5-2 riportando tra i titolari in difesa Legrottaglie, il cui rinnovo rinnovo contratttuale sino al 2014 è stato ufficializzato proprio oggi, e schierando Izco e Marchese esterni di centrocampo. L'alternativa è la difesa a quattro con la conferma di Potenza a destra. «Abbiamo avuto poco tempo per lavorare - ricorda Maran - e in tutta onestà dico che non ho ancora deciso quale formazione schierare. Lo farò solo dopo avere verificato le condizioni dei miei nella rifinitura che sosterremo domani mattina a Genova».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati