Terrorismo, sgominata cellula islamica: arresti anche in Sicilia

Fermate anche persone che vivono in Puglia, Lombardia e Belgio. Sarebbero di nazionalità marocchina e tunisina. Sono tutti accusati di istigazione all'odio razziale e ad azioni suicide in occidente e nelle zone di guerra

ROMA. Una cellula di matrice islamista con base in Puglia e stretti contatti con personaggi di spicco del terrorismo internazionale è stata sgominata dai carabinieri del Ros che stanno eseguendo 6 ordinanze di custodia cautelare emesse dalla Procura di Bari per sono associazione di terrorismo internazionale e istigazione all'odio razziale. Gli arresti sono stati eseguiti sia in Italia sia all'estero. Secondo le indagini gli appartenenti alla cellula avevano dei rapporti molto stretti con personaggi importanti del terrorismo internazionale e in diverse occasioni avevano mostrato un acceso antisemitismo e una avversione per i paesi "infedeli" tra cui gli Stati Uniti e l'Italia. I sei arrestati incitavano alla jihad e ad azioni suicide in occidente e nelle zone di guerra. Le indagini hanno permesso di accertare una diffusa attività di proselitismo e indottrinamento verso i nuovi affiliati che veniva svolta anche con documenti audio e video che esortavano a compiere azioni suicide. Gli arresti riguardano persone che vivono in Italia (Puglia, Lombardia e Sicilia) e in Belgio: a quanto si è saputo per ora, sarebbero di nazionalità marocchina e tunisina. L'indagine è diretta dal sostituto procuratore di Bari Renato Nitti ed è stata avviata nel 2007, tramite il monitoraggio di alcune attività dei migranti e tendendo d'occhio i loro call center e internet point.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati