Finale Coppa Italia, il derby Roma-Lazio si giocherà alle 18

La decisione dopo un tira e molla di due settimane: non si giocherà in notturna dopo gli scontri fra le due tifoserie nell’ultima stracittadina

ROMA. Il derby-finale di Coppa Italia tra Roma e Lazio si giocherà all'Olimpico domenica 26 maggio alle 18. Dopo un tira e molla durato due settimane la fumata bianca è arrivata dopo la  riunione al Coni alla presenza del Prefetto di Roma, dei due club, della Lega e della Rai che trasmetterà l'incontro. La decisione di anticipare il fischio d'inizio di tre ore rispetto all'iniziale programmazione è stata presa «in piena condivisione e grazie alla disponibilità di ognuna delle parti che ha rinunciato a qualcosa nell'interesse comune e per la migliore riuscita della manifestazione», ha spiegato il presidente del Coni, Giovanni Malagò. «Questa sarà la prova del nove, del fuoco - ha ricordato - Non si può più sbagliare nulla, dentro e fuori lo stadio. Deve essere una festa. E se qualcuno ha intenzione di rovinarla, sappia che rischierà di far pagare un prezzo altissimo». Insomma, o filerà tutto liscio o le ripercussioni saranno pesanti.    «Bisogna rasserenare gli animi dopo quello che è successo nell'ultimo derby - ha ricordato il Prefetto, Giuseppe Pecoraro - La scelta di anticipare l'orario certamente sarà utile per l'afflusso e per il deflusso degli spettatori, e mi auguro che nessuno esca da casa con l'accetta per andare allo stadio. Abbiamo accolto l'invito a non cambiare data e speriamo, anzi siamo certi che andrà tutto bene, altrimenti la Lega e le istituzioni di questa città dovranno intervenire, ma non ce lo auguriamo per lo sport romano e la città di Roma». Auspicio espresso anche dal sindaco, Gianni Alemanno, che inizialmente aveva spinto per uno spostamento della data. «Era l'unica scelta possibile per contemperare le esigenze fra tifoserie, diritti tv e ordine pubblico - ha detto - Sarà una giornata particolare anche per la concomitanza con le elezioni comunali: per questo deve esserci lo sforzo di tutti per rendere questo evento un grande festa dello sport a Roma».    I tifosi dovranno aspettare per sapere come saranno ripartiti i settori nello stadio. Nel corso della riunione al Coni, infatti, è stato auspicato che nei prossimi giorni possa essere trovato un meccanismo di vendita dei biglietti, d'intesa con la Questura di Roma, per ottenere la massima affluenza possibile alla partita. Già partita invece l'opera di prevenzione delle tifoserie da parte delle due società. «Faccio un appello ai miei tifosi: chiedo a loro di avere un comportamento all'insegna della correttezza, delle regole, della legalità» il messaggio del presidente della Lazio, Claudio Lotito, seguito da quello del responsabile organizzativo della Roma, Antonio Tempestilli: «Il derby deve diventare una giornata di sport».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati