Ars, approvato il bilancio interno

Dopo la relazione del 'questore' Franco Rinaldi (Pd) che ha parlato di un taglio dei costi di 11 mln di euro per il 2013, si è aperta la discussione generale

PALERMO. L'Ars sta esaminando il bilancio interno. Dopo la relazione del 'questore' Franco Rinaldi (Pd) che ha parlato di un taglio dei costi di 11 mln di euro per il 2013, si è aperta la discussione generale. Il deputato Gianfranco Vullo (Pd), dal pulpito, ha chiesto all'Ufficio di Presidenza di riunirsi per "tagliare le autoblu a disposizione dei deputati-questori, si risparmierebbero 1,5 milioni di euro".

Antonello Cracolici (Pd) invece ha sottolineato l'aumento dei costi delle consulenze del Consiglio di presidenza, previste nel bilancio, sostenendo che "sarebbe opportuno riportarle quantomeno alle cifre dello scorso anno"; contrario a questa ipotesi il capogruppo del Pid-Cp, Toto Cordaro, che ha parlato di 'spazi di democrazia'.

Un altro parlamentare democratico, Maria Cirone Di Marco, ha contestato la relazione del collega di partito Rinaldi,definendola "non all'altezza del momento storico di crisi che stiamo vivendo", suggerendo all'Assemblea di esprimersi su rimborsi e sugli emolumenti dei parlamentari.


AGGIORNAMENTO DELLE 13.15. L'Assemblea regionale siciliana ha approvato il bilancio interno per il 2013, che rispetto all'esercizio precedente contiene un taglio della spesa pari a 11 milioni di euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati