Semifinali Europa League: colpo del Chelsea, vince il Fenerbahce

Nell’andata del turno, gli inglesi superano 2-1 il Basilea con un gol allo scadere di David Luiz. I turchi si impongono di misura sul Benfica grazie alla rete di Korkmaz

ROMA. Dopo i fuochi artificiali di Champions League, le semifinali di Europa League offrono meno brividi e batticuore. Basilea-Chelsea e Fenerbahce-Benfica regalano meno emozioni anche se quattro gol e una sequela di legni (6 in tutto tra pali e traverse) che impedisce al pallottoliere di crescere. I Blues di Rafa Benitez hanno dovuto aspettare 93' per avere ragione di un arrembante Basilea, cui non è bastato la presenza in tribuna di un tifoso 'doc' come Roger Federer. Tutto si è giocato negli ultimi 5 minuti di partita con gli elvetici che hanno riagguantato il pareggio all'87' su calcio di rigore generoso prima di essere di nuovo sorpassati in pieno recupero, al 93', grazie al gol-partita del difensore David Luiz su punizione, 'complicè il portiere elvetico Sommer. Ma al St. Jakob-Park di Basilea per i londinesi è stato più difficile del previsto mettere l'ipoteca sulla finale del 15 maggio ad Amsterdam e fra sette giorni dovranno comunque stare attenti a un Basilea mostratosi coriaceo e pericoloso. Il Chelsea si è però dimostrato più squadra e soprattutto più abituato alle pressioni di una semifinale europea.


Vittoria di misura (ma meritata) anche per il Fenerbahce, giustiziere della Lazio nei quarti, che ha superato un fin troppo timido Benfica. Decisiva per i padroni di casa, come sempre, la spinta del “Sukru Saracoglu” per affrontare la prima semifinale europea della sua storia. Il tema tattico della gara ha visto il Benfica fare gioco e i turchi pronti a ripartire in velocità, affidandosi spesso ai lanci lunghi. Solo la sfortuna ha impedito ai padroni di casa di chiudere con una vittoria un match che ha messo in conto 4 tra pali e traverse, tre per i gialloneri e 1 per i lusitani. Il più grave poteva essere quello di Cristian a fine primo tempo sugli sviluppi di un rigore calciato sul palo. I gialloneri padroni di casa sono stati certamente più concreti del Benfica che dalla sua ha avuto solo un buon  avvio di gara e quattro cartellini gialli. Dai e dai il gol per i padroni di casa alla fine è arrivato a un quarto d'ora dal termine grazie a Egemen Korkmaz sugli sviluppi di un corner sul quale non è stata impeccabile la difesa lusitana: nel tentativo di liberare, Melgarejo di testa serve praticamente un assist sul secondo palo dove arriva con ottima scelta di tempo il difensore di casa che batte Artur.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati