Crocetta: quelle risate con Berlusconi alla Camera

Il presidente della Regione spiega così l’incontro con il leader del Pdl che ha suscitato qualche polemica: “Dovevo evitarlo? Mi ha detto che gli causo problemi per il mio rapporto con i grillini”

Sicilia, Politica

PALERMO. "Dopo avere votato per l'elezione del capo dello Stato in aula mi sono trovato faccia a faccia con Berlusconi che dovevo fare, evitarlo? E' stato un incontro pubblico. E lui è stato molto gentile", racconta il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta, protagonista di un siparietto ripreso dalle telecamere.
"Che ci siamo detti? - spiega - Berlusconi mi ha bacchettato sorridendo dicendomi 'presidente le mi procura guai' e io ho risposto 'per via della mia elezione? No ha ribattuto il Cavaliere: 'a causa del suo rapporto in aula di collaborazione con i grillini. Gli ho risposto che sono stati loro, quelli del Pdl, a mettermi nei guai, non appoggiando i miei provvedimenti".
"Poi a Berlusconi ho fatto notare che, - aggiunge Crocetta - i parlamentari del movimento cinque stelle hanno anche votato a favore della legge sulla doppia preferenza di genere. 'Meno male una l'hanno indovinata', mi ha risposto l'ex premier".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati