Sicilia, Economia

La crisi colpisce anche le gite scolastiche: calo del 20%

Lo afferma Coldiretti, sottolineando che erano stati 930 mila gli studenti delle scuole superiori che nell'anno scolastico 2011/2012 avevano viaggiato in comitiva

ROMA. In tempi di crisi si taglia anche  sulle gite scolastiche: per il turismo scolastico in fermento  nella bella stagione si prevede infatti un calo di partenze del  20%. Lo afferma Coldiretti nel sottolineare che erano stati  930mila gli studenti delle scuole superiori che nell'anno  scolastico 2011/2012 avevano partecipato a una gita scolastica   In molti casi - continua Coldiretti - sono gli stessi genitori a  chiedere di eliminare le uscite extrascolastiche durante l'anno  per contenere le spese ma anche per evitare discriminazioni tra  i ragazzi che non possono più permettersi di partecipare. Ma  una vera scure - precisa Coldiretti - è rappresentata da una  crescente indisponibilità dei docenti che non si vedono più  riconosciuta l'indennità di missione nonostante debbano  caricarsi di una pesante responsabilit…, come dimostrano i  ripetuti e gravi episodi di cronaca.     

Il risultato non è solo la drastica riduzione dei viaggi ma  - sostiene Coldiretti - anche un radicale cambiamento delle  destinazioni che privilegiano in misura crescente le escursioni  mordi e fuggi in giornata. Per tagliare i costi nella stragrande  maggioranza dei casi si dice inoltre addio alla pizzeria o al  ristorante e si ritorna al pranzo al sacco spesso preparato  direttamente dalla scuola o a casa dai genitori.     In questo contesto un vero boom si registra per il turismo  ecologico ed ambientale come dimostra il fatto che nei parchi e  nelle aree protette il 20 per cento dei visitatori sono proprio  i giovani in gita scolastica. La vera novità degli ultimi anni  sono però le fattorie didattiche che si sono moltiplicate nelle  campagne diventando le mete più gettonate delle gite,   soprattutto da parte delle scuole primarie. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati