Regione, sinistra plaude a nuovi assessori: destra critica

"Un segnale importante per la Sicilia", afferma Marco Forzese, del gruppo Democratici e riformisti per la Sicilia. Pesante l'attacco della Vicari (Pdl): "Dall'Isola dei famosì a "cerca un assessorato per la tua segretaria". Crocetta ormai ha ridotto la Sicilia ad un reality"

PALERMO. Tutti favorevoli i commenti della sinistra alla nomina dei due nuovi assessori regionali in sostituzione di Franco Battiato e Antonino Zichichi; duri, invece, i commenti da parte del centrodestra rispetto alle scelte assunte dal governatore Rosario Crocetta. «La nomina di Michela Stancheris e Maria Rita Sgarlata ad assessori regionali è un segnale importante per la politica siciliana che oggi, con la legge per la doppia preferenza di genere, è chiamata a rendere paritaria la presenza nelle istituzioni con una innovazione fondamentale nei diritti civili, dice afferma Marco Forzese del gruppo »Democratici e riformisti per la Sicilia«. Soddisfatta è anche Marika Cirone Di Marco del Pd. Giambattista Coltraro del Gruppo parlamentare Crocetta sottolinea, a proposito di Maria Rita Sgarlata ai Beni culturali: »Un'archeologa al posto giusto ci voleva in Sicilia ed in particolar modo a Siracusa, patrimonio dell'Unesco e di una storia millenaria«, dice, definendola »un'ambientalista che ha il senso della misura e dell'equilibrio«. E Antonella Milazzo dice di »apprezzare e condividere la scelta coraggiosa del presidente Crocetta per il completamento della Giunta Regionale. È questo il vero segnale di voler collegare la Sicilia con l'Europa«.
GLI ATTACCHI DEL CENTRODESTRA. Durissima la critica del centrodestra, che si appunta soprattutto sulla neo titolare della delega al Turismo, Michela Stancheris. Nello Musumeci, leader dell'opposizione, punta il dito sul fatto che il neo assessore sia stata fino ad oggi la responsabile della segreteria del governatore Crocetta. »Prendiamo atto - sostiene polemico - che il presidente della Regione abbia voluto avocare a sè la gestione dell'assessorato al Turismo, demandandone formalmente la titolarità alla propria segretaria particolare. Praticamente, il Turismo in Sicilia continua a non avere un assessore. La scelta del presidente di nominare Mariarita Sgarlata ad assessore ai Beni culturali della Regione siciliana non poteva che essere più azzeccata«. Sulla stessa linea si inserisce anche Simona Vicari del Pdl. »Dall«Isola dei famosì a 'cerca un assessorato per la tua segretarià. Crocetta ormai ha ridotto la Sicilia ad un reality», sostiene la senatrice rilevando che «a quasi un anno dalle elezioni della rivoluzione di Crocetta c'Š ben poco se non gli annunci, le volgarit… contro il Parlamento e le immancabili nomine lottizzatorie». «Se il futuro della Sicilia passa per la nomina della sua segretaria allora i siciliani possono mettersi il cuore in pace», conclude chiedendosi «cosa ne pensano il Pd e l'Udc, alleati di governo, di queste nomine».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati