Scat, arrivano gli stipendi per i dipendenti

I lavoratori dell'azienda che si occupa del trasporto urbano hanno ricevuto cinque mensilità e il saldo del mese di marzo 2012. Restano ancora creditori del salario di sette mesi

CALTANISSETTA. Boccata d'ossigeno per i lavoratori della Scat, la società che ha in gestione il servizio di trasporto urbano. Hanno percepito cinque mensilità (da aprile ad agosto) oltre al saldo del mese di marzo. Spettanze relative ovviamente al 2012. Restano adesso creditori di sette stipendi (da settembre 2012 a marzo 2013) nonchè di tredicesima e quattordicesima.La corresponsione di parte delle mensilità arretrate si è resa possibile grazie allo sblocco del contributo regionale relativo al secondo semestre dello scorso anno. Per i trenta lavoratori della cooperativa una Pasqua meno dura, anche se i problemi sul tappeto restano intatti e mettono in forse la sopravvivenza stessa dell'azienda al apri di tutte le altre della Sicilia penalizzate dal drastico taglio del venti per cento dei contributi regionali. «La situazione - ha rilevato Carlo Messina, segretario provinciale Uil Trasporti - resta estremamente pesante. Il pagamento di cinque mensilità e mezzo forse allenta la tensione ma non cancella i problemi di un'azienda le cui sorti dipendono esclusivamente dalla puntualità con cui vengono erogati i sussidi della Regione». Alla Scat dove i dipendenti avevano ricevuto il saldo di marzo nello scorso autunno, c'era stato anche chi si era inventato altri mestieri o si dedicava a lavoretti fuori dal servizio ordinario. «Siamo arrivati anche a questo - ha aggiunto Messina - pur di sbarcare il lunario. In tutti questi mesi siamo stati sorretti economicamente dalle nostre famiglie ma è chiaro che a lungo andare la situazione sarebbe scoppiata. Adesso attendiamo che la Regione faccia arrivare in tempi ragionevoli il contributo del primo trimestre 2013». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati