Muos, blocco davanti a base militare Usa: indagate due donne

Secondo l'accusa, le due donne avrebbero impedito, con violenza e minaccia l'ingresso nella base, per circa un'ora e mezza, di un pullman dove si trovavano militari della marina americana, fra cui l'ammiraglio comandante della Zona Sud Europa

NISCEMI. Due donne, di 32 e  35 anni, sono indagate per violenza privata, resistenza e  oltraggio a pubblici ufficiali nell'ambito delle contestazioni a  militari Usa davanti la stazione radar di telefonia Muos di  Niscemi (Caltanissetta)a avvenuti il 6 marzo scorso. La Procura  di Caltagirone ha emesso nei loro confronti avvisi di  conclusioni indagini e comunicazioni di garanzia.      Sull'episodio è stata presentata alla magistratura una  dettagliata informativa dalla Digos della Questura di  Caltanissetta e dal commissariato di polizia dello Stato di  Niscemi. Secondo l'accusa, le due donne avrebbero impedito, con  violenza e minaccia l'ingresso nella base, per circa un'ora e  mezza, di un pullman dove si trovavano militari della marina  americana, fra cui l'ammiraglio comandante della Zona Sud Europa  di stanza a Napoli, opponendo resistenza alle forze di polizia  intervenute per garantire la libertà di accesso alla struttura  ase e insultando gli operatori con frasi offensive. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati