Troppi debiti: si suicida imprenditore di Messina

MESSINA. Depresso per i debiti che non riusciva a pagare, un piccolo imprenditore si è ucciso lanciandosi da un viadotto lungo la tangenziale A20 Messina-Palermo. L'uomo di 45 anni, proprietario di una pizzeria nel centro di Messina, ha fermato lo scooter, ha scavalcato il guardrail e si è buttato nel vuoto, facendo un volo di 50 metri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati