"Non adottarono il piano antismog": a giudizio Cuffaro e Lombardo

A giudizio anche gli ex assessori Francesco Cascio, Rossana Interlandi, Giuseppe Sorbello, Giovanni Di Mauro. Per Mario Milone, Mario Parlavecchio e Calogero Sparma era stata invece chiesta l'archiviazione

PALERMO. Il gup Marina Petruzzella ha rinviato a giudizio per omissione d'atti d'ufficio l'ex presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, il suo predecessore Salvatore Cuffaro e quattro ex assessori regionali all'Ambiente. Gli amministratori non avrebbero adottato misure per contrastare lo smog, nonostante fossero a conoscenza dei dati allarmanti sulla qualità dell'aria. A giudizio anche gli ex assessori Francesco Cascio, Rossana Interlandi, Giuseppe Sorbello, Giovanni Di Mauro. Per Mario Milone, Mario Parlavecchio e Calogero Sparma era stata invece chiesta l'archiviazione da parte del pm Geri Ferrara che ne ha riconosciuto l'estraneità ai fatti. I livelli del biossido di azoto avrebbero oltrepassato il limite annuale per la protezione della salute umana a Palermo tra il 2002 e il 2009, a Caltanissetta e Gela tra il 2007 e il 2009, a Catania tra il 2003 e il 2009 a Messina nel 2008 e nel 2009 e a Siracusa negli anni 2007 e 2009. Il processo inizierà il 3 giugno davanti alla terza sezione del Tribunale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati