Bergoglio, argentino con orgini italiane

Il bisnonno del nuovo Papa appena eletto dal Conclave al soglio pontificio, è nato a Portacomaro, in provincia di Asti. Da lì il padre del Pontefice emigrò a Torino prima di emigrare in Argentina

ROMA. Ha origini italiane il nuovo Papa. Il bisnonno del cardinale Jorge Mario Bergoglio, appena eletto dal Conclave al soglio pontificio, è nato a Portacomaro, in provincia di Asti. Da lì il padre del Pontefice emigrò a Torino prima di emigrare in Argentina. Nei giorni scorsi il sindaco di Asti, Fabrizio Brignolo, lo aveva invitato con una lettera a visitare i suoi luoghi natale. «Dopo quasi 450 anni dal pontificato di San Pio V, un Papa di origini piemontesi, che assume il nome simbolico di Francesco, è anche un riconoscimento alla grande epopea dell'emigrazione piemontese nel mondo, che ha portato in Argentina e in altri paesi l'operosità, l'impegno e la fede che ha sempre sorretto le nostre comunità». Il presidente del Consiglio regionale del Piemonte, Valerio Cattaneo, commenta così l'elezione al soglio pontificio di Mario Bergoglio. «Salutiamo con devozione il nuovo Papa - aggiunge - e confidiamo di vederlo presto in Piemonte, a visitare la terra dei suoi avi!». «Siamo orgogliosi, come piemontesi, che la famiglia di Papa Francesco abbia origini nelle nostre terre». Lo afferma l'arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia, commentando l'elezione di Mario Bergoglio al soglio pontificio. «Sono particolarmente lieto - aggiunge - perchè si tratta di Sua Eminenza il cardinale Bergoglio: la sua qualificata preparazione teologica, culturale e pastorale, è certamente garanzia di un Magistero e di una guida autorevole e ispirata di cui ritengo che abbiano estremo bisogno ai nostri tempi la Chiesa e l'umanità tutta».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati