Ennesimo furto al bar della stazione: «In 7 anni abbiamo subito 25 assalti»

I ladri hanno arraffato sigarette, bevande alcoliche, accendini e denaro contante per un valore di circa 11 mila euro

NISCEMI. Ennesimo furto al Bar della Stazione Ferroviaria, da due anni chiusa al transito dei treni. L’ultimo colpo, denunciato ieri al commissariato di Polizia da Giuseppe Giovanni Palumbo, uno dei titolari dell’esercizio commerciale, ha fruttato agli ignoti autori refurtiva e denaro in contanti per un valore complessivo di circa 11 mila euro. Il furto è stato commesso nella notte tra giovedì e venerdì scorso. I malviventi, dopo aver forzato i due lucchetti che chiudono la porta posteriore della sala di aspetto della stazione, hanno tagliato con una cesoia la grata scorrevole introducendosi all’interno del bar. Una volta dentro l’esercizio, i ladri danneggiavano i tre sensori di allarme collegati con l’istituto di vigilanza “Fly Security”. Quindi, scardinavano le due porte che consentono l’accesso alla dispensa. I ladri, che pare siano due individui con il volto travisato da passamontagna (ripresi dalle telecamere a circuito chiuso del bar), hanno portato via 250 stecche di sigarette di varie marche, 12 pacchi di accendini, 10 bottiglie di liquore e la somma di 380 euro in contanti. Questo è stato il 25° furto subito negli ultimi sette anni dall’esercizio commerciale, con un danno complessivo che si aggirerebbe attorno ai 160 mila euro. Il Bar della Stazione FF. SS. è gestito dai fratelli Giovanni e Salvatore Palumbo e dal figlio di quest’ultimo, Alessandro. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati